SOCIETA’

La Società Sportiva Dilettantistica a r.l. Latina Calcio 1932, comunemente nota come Latina, è una società calcistica italiana con sede nella città di Latina, militante in Serie D.

Fondata nel 1945 con la denominazione Virtus Latina, ha assunto la suddetta denominazione sociale nell’agosto 2017, allorché la preesistente Unione Sportiva Latina Calcio è fallita ed è stata estromessa dai campionati nazionali. Un nuovo soggetto societario fondato per l’occasione ne ha rilevato la tradizione sportiva.

Dal punto di vista storico, il miglior risultato conseguito dal club pontino sono quattro partecipazioni consecutive (tra cui un terzo posto) al campionato di Serie B a girone unico, tra il 2013 e il 2017: nella prima stagione di militanza il Latina sfiorò finanche l’accesso alla massima serie nazionale, perdendo la finale dei play-off promozione contro il Cesena.

L’attuale società nasce il 4 agosto 2017 che partecipa al campionato di Serie D 2017-2018.  Nei giorni immediatamente successivi, il C.d.A. elegge come presidente del nuovo sodalizio Fernando Leonardi, sostituito poi dall’attuale Antonio Terracciano.

LTC1932-18C_LATINA-ANAGNI_RID-3

Il Presidente Antonio Terracciano

LA STORIA

LA NASCITA DELLA SOCIETA’ E LA PROMOZIONE IN SERIE C DEL 1949

La prima squadra di calcio a Latina risale al 1935: il nome è Associazione Sportiva Littoria. Al termine del secondo conflitto mondiale, precisamente nel 1945, viene fondata la Virtus Latina, denominazione cambiata, appena un anno dopo in La Pontina Latina, con l’obiettivo di trasformare la squadra in un vero e proprio punto di riferimento per tutta la provincia. Con la promozione in Serie C del 1949, la società riassume il nome di Associazione Sportiva Latina e ottiene due salvezze consecutive nella terza serie.

LA FORMAZIONE 1948/49

Per gentile Concessione di Gianluca Amodio. Dall’archivio fotografico di Francesco Amodio

placeholder

GLI ANNI ’50 E LA DOPPIA RETROCESSIONE CON LA SQUADRA CHE SPROFONDA IN PRIMA DIVISIONE


Gli anni cinquanta non si riveleranno altrettanto proficui, segnati dalla doppia retrocessione nel biennio 1952-1953 e un ulteriore declassamento di categoria nel 1956, con la squadra che sprofonda in Prima Divisione Lazio, l’attuale campionato di Promozione. Le sette stagioni successive si susseguono tra alti e bassi, una nuova retrocessione, scongiurata grazie a un ripescaggio e due nuovi cambi di denominazione societaria.

IL LATINA STAGIONE 1959/60

Per gentile Concessione di Gianluca Amodio. Dall’archivio fotografico di Francesco Amodio

NEL 1965 DI NUOVO IN SERIE D E NEL 1969 LA PROMOZIONE IN SERIE C


Nel 1965 l’Unione Calcio Latina torna in Serie D, dopo aver dominato il girone B della Prima Categoria davanti ad Alatri e Sezze, categoria che la compagine pontina saprà mantenere anche gli anni successivi, sfiorando perfino il doppio salto immediato nel 1966, beffata per un solo punto dai rivali storici del Frosinone e nel 1968, ma tutto svanì poiché fu penalizzata di ben 13 punti per illecito sportivo. Per la promozione bisognerà attendere l’anno successivo, con la vittoria del campionato con quattro punti di vantaggio sulla Viterbese. Il campionato di serie C 1969-70, però, terminò con la squadra classificatasi penultima e condannata nuovamente ai campionati di serie D, ancora una volta con una penalizzazione, 8 punti.

IL LATINA STAGIONE 1969/70

GLI ANNI DI “SPILLO” ALTOBELLI E DELL’ATTACCANTE ANDREA CARNEVALE


Nella stagione 1973-1974 vestì la maglia nerazzurra un giovanissimo ragazzo di Sonnino, Alessandro Altobelli, che chiuse il campionato con 7 marcature e da lì a poco, nell’estate del 1974, fu notato dal Brescia che lo acquistò per sessanta milioni di lire. Tutt’oggi “Spillo” resta il più famoso calciatore del vivaio del Latina ad aver raggiunto altissimi livelli (tra l’altro, divenne campione del mondo in Spagna nel 1982). Con il passar degli anni i risultati migliorarono gradualmente fino a raggiungere per la prima volta la Serie C1 nella stagione 1978-1979. In quella stessa annata, tra l’altro, ha militato un giovane di Monte San Biagio, l’attaccante Andrea Carnevale, che all’inizio della stagione seguente finì all’Avellino, in Serie A. La società, nel frattempo, aveva di nuovo cambiato denominazione in Unione Calcio Latina.

IL LATINA STAGIONE 1979/80

Per gentile Concessione di Gianluca Amodio. Dall’archivio fotografico di Francesco Amodio

I DIVERSI LOGOTIPO ED I CAMBI DI DENOMINAZIONE


Fino ai primi anni novanta il logo distintivo era costituito da un semplice scudo contrassegnato da bande verticali di colore nero e azzurro, senza alcun simbolo distintivo. La sede societaria è sempre stata quella storica di piazzale Prampolini, presso lo stadio Comunale. Nel 1992 la società sprofonda nei dilettanti, categoria che contrassegnerà il sodalizio latinense per tutti gli anni novanta. Nel 1996 il nome fu tramutato in Associazione Sportiva Latina, con una riorganizzazione ai vertici e il lancio di un nuovo logo tipo ovale che riportava l’effigie della torre comunale, storico simbolo della città.

IL LATINA STAGIONE 1987/88

Per gentile Concessione di Gianluca Amodio. Dall’archivio fotografico di Francesco Amodio

LA STORICA PROMOZIONE IN SERIE B, LE QUATTRO STAGIONI E IL FALLIMENTO


IL 16 giugno 2013 il Latina Calcio conquista la storica promozione in serie B e l’esordio avviene il 24 agosto 2013 con una sconfitta per 3-1 con l’Empoli, mentre la prima storica vittoria nella serie cadetta avviene il 28 settembre 2013 contro il Brescia. Il Latina termina il campionato al terzo posto in classifica, con il quale ottiene il diritto a partecipare ai play-off per la promozione in Serie A. L’11 giugno 2014, battendo il Bari con un doppio pareggio per 2-2, ottiene lo storico accesso alla finale in virtù del miglior piazzamento in classifica. In finale il Latina affronta il Cesena venendo sconfitto sia all’andata sia al ritorno per 2-1 perdendo i play-off. Dopo quattro stagioni in serie B, il 9 marzo 2017, il Tribunale di Latina ha decretato il fallimento della società concedendo l’esercizio provvisorio per poter concludere la stagione. La squadra, durante la stagione 2016-2017, dopo aver accumulato un totale di quattro punti di penalizzazione, retrocede in Serie C con tre giornate d’anticipo. Tuttavia, il 24 maggio 2017, con l’ultima asta andata deserta il Tribunale decreta il fallimento del Latina e la successiva mancata iscrizione al successivo campionato di Serie C.

IL LATINA STAGIONE 2016/17

LTC1932-PARTENZA RITIRO_RID-33
LTC1932-PARTENZA RITIRO_RID-31
LTC1932-PARTENZA RITIRO_RID-27
LTC1932-PARTENZA RITIRO_RID-28
LTC1932-PARTENZA RITIRO_RID-29
LTC1932-PARTENZA RITIRO_RID-30
LTC1932-PARTENZA RITIRO_RID-33
LTC1932-PARTENZA RITIRO_RID-31
LTC1932-PARTENZA RITIRO_RID-27
LTC1932-PARTENZA RITIRO_RID-28
LTC1932-PARTENZA RITIRO_RID-29
LTC1932-PARTENZA RITIRO_RID-30

LE TESTIMONIANZE